DENUNCIATO TARTUFAIO CHE DAL LAZIO RACCOGLIE IN ABRUZZO 

 

Ultime notizie di Ambiente in Abruzzo - DENUNCIATO TARTUFAIO CHE DAL LAZIO RACCOGLIE IN ABRUZZO

 

(ASIpress) - Gioia dei Marsi (L'Aquila) 1 dic. 2020 - Nei giorni scorsi anche grazie all'aiuto di un drone, i Guardiaparco dei Reparti di Opi e Pescasseroli sono finalmente riusciti a bloccare un tartufaio. Si tratta di DVM, 45 anni, residente a San Donato Val Comino (Frosinone), mentre in località la Parruccia di Gioia dei Marsi si accingeva a rientrare presso la propria autovettura con due cani al seguito e il classico vanghello da tartufi. Dopo averlo generalizzato, l'uomo ha iniziato a svuotare le tasche del suo gilet e per i Guardiaparco è stata un'amara sorpresa scoprire che aveva raccolto una quantità incredibile di tartufo nero invernale: addirittura 5 kg. Che sono stati ovviamente sequestrati e consegnati, come prevede la norma, alle Residenze Sanitarie Assistenziali di Alfedena e Barrea. L'uomo è stato condotto presso gli uffici della Sorveglianza del Parco a Pescasseroli dove gli sono state contestate le innumerevoli violazioni: raccolta abusiva del tartufo, che nel Parco può essere fatta solo da persone autorizzate e all'interno del proprio territorio di residenza, raccolta di un quantitativo oltre i 2 kg al giorno. Contestata anche la violazione della norma anticovid in quanto dal suo comune di residenza nel Lazio è entrato in Abruzzo che è in Zona Rossa. (ASIpress) Red - Ambiente Abruzzo - cod.45685 (01/12/2020 11:39:06) Stampa notizia