AEROPORTO PARCHI: SUNRISE, STRUTTURA VANDALIZZATA E IN DEGRADO 

 

Cronaca Abruzzo - AEROPORTO PARCHI: SUNRISE, STRUTTURA VANDALIZZATA E IN DEGRADO

 

(ASIpress) - L'Aquila 24 ott. 2020 - "La palazzina direzionale e altri spazi esterni ed interni dell'aeroporto dei Parchi ‘Giuliana Tamburro' sono in condizioni di grave degrado ed ammaloramento. Sono stati divelti e fatti sparire condizionatori, infissi, e altri beni mobili e attrezzature. L'hangar è un deposito di immondizia". A denunciarlo è Martina Silveri, legale rappresentante della Sunrise Aviation srl, società aquilana che si è aggiudicata la gara d'appalto per la gestione ventennale dello scalo di Preturo, frazione del comune dell'Aquila. La scoperta è stata fatta in occasione della consegna ufficiale della struttura, avvenuta il 21 ottobre scorso, alla presenza di rappresentanti del Comune dell'Aquila, dell'ex gestore Xpress, e dell'Ente nazionale per l'aviazione civile (Enac). Le condizioni dell'aeroporto , sottolinea Silveri, "sono ben diverse da quelle emerse in occasione della presa visione del bene nel luglio 2019, che ha preceduto la partecipazione al bando, ed anche rispetto al sopralluogo effettuato il 22 settembre scorso. Procederemo dunque ad un puntale computo dei danni e valuteremo poi il da farsi, in accordo con l'amministrazione comunale proprietaria della struttura". "Ora è evidente - spiega ancora la manager - che per ripristinare un'agibilità e salubrità minima degli spazi occorrerà un investimento aggiuntivo, rispetto a quello preventivato in base alle condizioni riscontrate nella presa visione di un anno e mezzo fa. Noi però non ci perdiamo d'animo, e siamo pronti a partire, in base al nostro cronoprogramma, per trasformare questo aeroporto in un fiore all'occhiello e un vanto per il capoluogo e l'intero Abruzzo". La Sunrise Aviation, operante dal 2006 e di cui è amministratore Martina Silveri, accountable manager, e soci Simone Silveri, pilota di aerei e Marco Macchi, ex comandante Alitalia, si è aggiudicata nel gennaio di quest'anno la gara per la gestione ventennale indetta dal Comune dell'Aquila, in virtù di un progetto di rilancio e sviluppo che intende trasformare lo scalo in un punto di riferimento nazionale per appassionati di volo, di sport aeronautici e per la formazione di piloti, ed anche in uno spazio verde ed accogliente, dotato di bar, sala meeting e aree attrezzate per eventi e fiere, dove i cittadini potranno trascorrere il tempo libero. La Sunrise Aviation srl si è impegnata a versare al Comune il 10% annuo dei ricavi, più un canone annuo di 6.400 euro. A spianare definitivamente la strada alla concessione è stato il pronunciamento del Tribunale amministrativo regionale dell'Aquila, che ha respinto il ricorso della società Heli Word Scarl di Frosinone, seconda classificata e che aveva contestato l'esito della gara. "Eravamo consapevoli che buona parte dell'aeroporto fosse in uno stato di prolungato non utilizzo - spiega ancora Martina Silveri - ma ci saremmo aspettati un grado di funzionalità minima, fondamentale per avviare, con il piede giusto, la nuova gestione. Non avremmo mai immaginato, alla tanto attesa consegna delle chiavi, di trovarci davanti ad un simile spettacolo". (ASIpress) Red - Cronaca Abruzzo - cod.45399 (24/10/2020 07:47:07) Stampa notizia