PARCO ABRUZZO: DENUNCIATO ALLEVATORE PER PASCOLO ABUSIVO 

 

Ambiente Abruzzo - PARCO ABRUZZO: DENUNCIATO ALLEVATORE PER PASCOLO ABUSIVO

 

(ASIpress) - Gioia dei Marsi (L'Aquila) 25 mag. 2020 - Evidentemente ad aspettare la fine del lockdown non erano solo le persone, ma anche una mandria di bovini che ha sconfinato, senza alcuna autorizzazione e soprattutto senza controllo, in un'area del Parco con circa un mese di anticipo rispetto a quanto previsto dalla normativa vigente. L'episodio è accaduto nei giorni scorsi in località Templo, nel Comune del Gioia dei Marsi, dove i bovini si sono recati perché incustoditi nell'area di svernamento, ubicata più a valle. Grazie ad un'operazione congiunta tra Servizio di Sorveglianza del Pnalm e i Carabinieri Forestali della stazione parco di Gioia dei Marsi, si è riusciti a risalire alla proprietà del bestiame, identificare il titolare dell'allevamento ma, soprattutto, a ottenere che il bestiame tornasse nell'area di provenienza, nel rispetto delle vigenti normative regionali, del Parco e della Rete Natura 2000. Il trasgressore sarà deferito all'Autorità Giudiziaria per pascolo abusivo in area protetta e verbalizzato con una sanzione amministrativa di alcune migliaia di euro. (ASIpress) Red - Ambiente Abruzzo - cod.44483 (25/05/2020 11:16:42) Stampa notizia