ENOGASTRONOMIA: PARTONO CORSI ALTA FORMAZIONE CUOCHI 

 

Politica Abruzzo - ENOGASTRONOMIA: PARTONO CORSI ALTA FORMAZIONE CUOCHI

 

(ASIpress) - Pescara 9 gen. 2020 - Si aprono nuove opportunità di alta formazione per i disoccupati che, in possesso di diploma di scuola media superiore di indirizzo alberghiero nell'articolazione "enogastronomia", vogliono diventare cuochi esperti. La Regione Abruzzo, a seguito del bando pubblico finanziato nell'ambito dell'Fse 2014-2020, ha individuato mediante graduatoria 18 organismi di formazione che saranno tenuti a breve ad organizzare corsi di alta formazione per il conseguimento della qualificazione di "Tecnico esperto in enogastronomia e valorizzazione della cucina regionale". "Abbiamo aperto l'Fse a percorsi formativi che interessano i nostri giovani e possono far crescere un settore importante dell'economia regionale - ha spiegato l'assessore alle Politiche formativa Piero Fioretti -. Il bando Fse partiva da una dotazione inziale di 1 milione di euro: su nostra richiesta l'autorità di Gestione dei fondi comunitari ha più che raddoppiato la dotazione finanziaria portandola a 2,3 milioni, in ragione del fatto che avevamo intuito che il bando avrebbe ottenuto la necessaria attenzione da parte degli organismi di formazione in modo da ampliare quanto più possibile l'offerta per i disoccupati che hanno il diploma dell'alberghiero. Ed infatti abbiamo avuto l'adesione di oltre 30 organismi di formazione e ne abbiamo finanziati 18 con cifre che si aggirano sui 129 mila euro per ognuno. Ora questi organismi dovranno avviare i corsi di alta formazione. Riteniamo - aggiunge l'assessore - che questa sia un'opportunità da non lascarsi sfuggire da parte di quei ragazzi che magari freschi di studi vogliono intraprendere con decisione la strada dell'alta cucina e dell'enogastronomia". Secondo quanto prevede il bando regionale del Fondo sociale, ogni partecipante al corso di alta formazione dovrà sostenere, nell'ambito del programma di studi della durata di 600 ore, un tirocinio curriculare presso un ristorante ed un secondo tirocinio, questa volta extracurriculare, da svolgere dopo aver conseguito la qualificazione di "Tecnico esperto in gastronomia e valorizzazione della cucina regionale". (ASIpress) Red - Politica Abruzzo - cod.43147 (09/01/2020 08:28:57) Stampa notizia