ORSO MARSICANO: WWF ORGANIZZA CONCORSO SCOLASTICO 

 

Ambiente Abruzzo - ORSO MARSICANO: WWF ORGANIZZA CONCORSO SCOLASTICO

 

(ASIpress) - Pescara 11 nov. 2019 - Cinquanta è più o meno il numero di orsi marsicani rimasti sulle montagne dell'Appennino, un numero esiguo di individui per una popolazione tanto preziosa. Infatti, l'Orso bruno marsicano (Ursus arctos marsicanus) è una sottospecie di Orso bruno unica al mondo, che vive solamente in Italia, tra il Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise, il Parco Nazionale della Majella e le aree appenniniche limitrofe. Più piccolo del "cugino" alpino ed europeo, adattato dopo secoli di isolamento a una stretta convivenza con l'uomo, recenti studi ne hanno confermato l'unicità genetica, ecologica e comportamentale. Sembra, infatti, che la coesistenza millenaria con l'uomo e le sue attività abbiano addirittura plasmato il comportamento particolarmente mansueto di questi orsi. Purtroppo, questa popolazione conta oggi solamente poco più di 50 individui, è considerata "in pericolo critico" dalla IUCN (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura) e rischia seriamente l'estinzione. L'Orso marsicano continua inoltre a morire a causa dell'uomo: negli ultimi 25 anni il 63% dei decessi è stato determinato direttamente o indirettamente da azioni umane, addirittura il 40% da bracconaggio. In un simile contesto è fondamentale anche diffondere il più possibile la conoscenza di questo straordinario animale e rendere sempre più persone consapevoli della necessità di attente politiche di conservazione. "E' per questo che il WWF lancia un concorso dedicato ai più piccoli - dichiara Filomena Ricci, delegato del WWF Abruzzo -. Vogliamo incoraggiare i bambini a fare un disegno per l'Orso che si sveglia dal letargo, un regalo per farlo sentire amato e rispettato: 50 disegni, uno per ogni Orso, verranno pubblicati sul sito del WWF e valorizzati dall'associazione". Gli elaborati scelti saranno i più belli e quelli che avranno coinvolto l'intera scuola e le famiglie dei bambini. Oltre al disegno si chiede alle classi di organizzare una mostra a scuola invitando i genitori. La proposta si rivolge alle oltre 20.000 istituzioni scolastiche pubbliche e private dell'infanzia e ai primi due anni della scuola primaria. Tutte le informazioni possono essere reperite sul sito del Wwf. (ASIpress) Red - Ambiente Abruzzo - cod.42483 (11/11/2019 13:21:56) Stampa notizia