PROSTITUZIONE: ARRESTI A PESCARA E NEL RESTO D'ITALIA 

 

Cronaca Abruzzo - PROSTITUZIONE: ARRESTI A PESCARA E NEL RESTO D'ITALIA

 

(ASIpress) - Pescara 12 apr. 2019 - Sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, cinque arresti in Italia su mandato del Gip del Tribunale di Pescara, Nicola Colantonio. L'ordinanza e' stata eseguita dalla Squadre Mobili delle Questure di Pescara, Milano, Lecce e Genova ed ha portato in carcere 4 degli appartenenti al sodalizio criminale, con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, mentre il quinto componente, una donna, e' stata posta ai domiciliari con l'ipotesi del solo sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Altre due donne sono attualmente ricercate. Gli indagati reperivano alloggi da destinare alla prostituzione e poi con annunci pubblicizzavano le prestazioni per poi chiedere una percentuale. Le intercettazioni telefoniche hanno permesso di accertare che il tutto avveniva in diverse parti d'Italia e che le chiamate dei clienti erano gestite da una sorta di call-center in Spagna. A riscuotere le percentuali erano "fidati" collaboratori. Nella sola Pescara erano una decina gli appartamenti reperiti da una societa' guidata da due Pescaresi, F.S., 28 anni e D.T., 26 anni, che poi li destinavano a prostitute e transessuali a prezzi molto alti. Altri appartamenti erano stati reperiti dai due a Roma, Milano e Firenze. Ai due e' stata sequestrata una Postepay (intestata ad un terzo soggetto) sulla quale venivano fatti confluire gli accrediti dell'illecito profitto. L'intera organizzazione aveva diponibilita' di appartamenti anche a Genova, Ferrara, Mantova, Cremona, Piacenza, Parma, Brescia, Lecce, Sammichele di Bari, Varese, Modena, Legnano e Gallarate. Gli altri indagati sono F.B., 52 anni, di Milano, A.S., 29 anni, di Lecce, H.G., 37 anni, colombiana. Una delle donne attualmente ricercate e' quella che dalla Spagna gestiva il call-center, mentre l'altra, una romena, riscuoteva il denaro nella zona di Milano. (ASIpress) Red/Cronaca/cod.40112 (12/04/2019 14:05:45) Stampa notizia