SICUREZZA: PROTOCOLLO INTESA TRA PNALM E CROCE ROSSA 

 

Ambiente Abruzzo - SICUREZZA: PROTOCOLLO INTESA TRA PNALM E CROCE ROSSA

 

 

(ASIpress) - Pescasseroli (L'Aquila) 10 apr. 2019 - Si rafforza la collaborazione tra Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise e la Croce Rossa Italiana. Questa mattina, presso il Centro Natura del Parco a Pescasseroli, e' stato sottoscritto un protocollo d'intesa dal Presidente dell'Ente Dr. Antonio Carrara e dal Presidente dell'Associazione CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE ABRUZZO, Dr. Gabriele Perfetti. Tra l'Ente Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise e la Croce Rossa Italiana, da circa trentacinque anni, esiste una fattiva collaborazione volta a garantire, principalmente nei mesi di maggior afflusso di turisti, l'assistenza sanitaria sui sentieri e nel territorio di competenza dell'Ente Parco, con un minor impatto possibile sull'ambiente, favorendo, altresi', la conoscenza e la tutela del territorio attraverso le attivita' di informazione e formazione svolte in collaborazione con il personale dell'Ente Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Il campo formativo-operativo denominato "Manovra Parco Nazionale d'Abruzzo" viene organizzato in aree concesse in uso dall'Ente, prevalentemente nei mesi di luglio e agosto. Come e' avvenuto gia' lo scorso anno, la soluzione logistica individuata e' l'ex Rifugio Campeggio dell'Orso, in comune di Pescasseroli, che sara' oggetto di lavori di adeguamento alla realizzazione dei quali si sono impegnati reciprocamente i due Enti. Con la sigla dell'intesa, la CRI -Comitato Regionale Abruzzo, continuera' a svolgere le proprie attivita' di supporto al territorio, rafforzandola sia attraverso un'adeguata organizzazione logistica sui diversi comuni, sia attraverso la disponibilita' ad essere presente anche in altri periodi dell'anno. "Ringrazio la Croce Rossa - dichiara il Presidente del Parco Antonio Carrara - per la collaborazione e l'impegno che garantisce ogni anno assistenza ai turisti e frequentatori del Parco e per gli ulteriori impegni assunti con la firma del protocollo". (ASIpress) Red/Ambiente/cod.40083 (10/04/2019 14:17:14) Stampa notizia