MUSICA: THE WAKING SLEEPER BAND PASSA ALLA PROG E SPIEGA PITAGORA 

 

Spettacolo Abruzzo - MUSICA: THE WAKING SLEEPER BAND PASSA ALLA PROG E SPIEGA PITAGORA

 

(ASIpress) - L'Aquila 25 gen. 2019 - "Astral mathematics", il secondo singolo del progetto musicale "Planetarium", uscito in radio ed in tutti gli store digitali, rappresenta la visione astronomica di Pitagora, ricordato in particolar modo per il suo celebre teorema, ma in realta' al tempo stesso acuto filosofo e teorizzatore di un'interessante visione cosmologica. Dal punto di vista musicale l'uscita del secondo singolo della Waking Sleeper Band, rappresenta una vera e propria svolta per il progetto stesso, poiche' il sound della band e' diventato molto piu' aggressivo dal punto di vista ritmico, strizzando decisamente l'occhio ad atmosfere piu' prog metal, grazie al nuovo ruolo di Simone Carbone, bassista della band, ora anche arrangiatore dell'intero progetto "Planetarium", che verra' vestito di un nuovo abito, piu' essenziale per certi versi, pur mantenendo alcune caratteristiche da sempre tipiche di un certo tipo di prog: i cambi di ritmica e gli arrangiamenti vocali. Pitagora da un lato mette in relazione in modo particolarmente originale gli accordi musicali con i rapporti numerici in matematica e dall'altro evidenzia come le posizioni ed i movimenti delle stelle sussistano in relazione alla distanza delle orbite di ciascun pianeta. Inoltre e' proprio al celebre scienziato greco, vissuto a cavallo tra il V ed il IV secolo a.c., che si deve l'invenzione della scala musicale e del concetto di "tono", indicando come sostanza basilare l'armonia, determinata dal rapporto tra i numeri e le note musicali. In seguito, approfondendo l'osservazione del cosmo Pitagora sostiene che gli astri che possiamo vedere ogni giorno nel cielo producono una sorta di suono eterno che noi umani non sentiremo mai, anche perche' siamo troppo distratti dalla vita materiale che conduciamo qui. In sostanza d'ora in poi tutto il cd, in fase di preparazione, risentira' di questa nuova impronta, una sorta di innesto di nuove tendenze del prog attuale di cui la Waking Sleeper Band vuole sin da subito far tesoro, in attesa di rimixare per la versione su cd anche la stessa title track Planetarium", in linea con questa particolare evoluzione musicale del progetto. The Waking Sleeper Band e' formata da Marco Fuliano (Drums), Simone Carbone (Bass & Backing Vocals), Francesco Rebora (Guitars & Backing Vocals), Roberto Ferrari (Piano, Synt & Backing Vocals), Micaela Gregorini (Backing Vocals, Additional Voices), Serenella Di Pietro Paolo (Backing Vocals, Additional Voices) e Maurizio Antognoli (Lead Vocal). (ASIpress) Red/ Spettacolo Abruzzo /cod.39376 (25/01/2019 12:02:09) Stampa notizia